Warning: include(includes/languages/italiano/modules/social_bookmarks/sb_google_plus_share.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.distrettoduelaghi.it/home/includes/modules/boxes/bm_product_social_bookmarks.php on line 45 Warning: include(includes/languages/italiano/modules/social_bookmarks/sb_google_plus_share.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.distrettoduelaghi.it/home/includes/modules/boxes/bm_product_social_bookmarks.php on line 45 Warning: include(): Failed opening 'includes/languages/italiano/modules/social_bookmarks/sb_google_plus_share.php' for inclusion (include_path='.:/php5.3/lib/php/') in /web/htdocs/www.distrettoduelaghi.it/home/includes/modules/boxes/bm_product_social_bookmarks.php on line 45 Warning: include(includes/languages/italiano/modules/social_bookmarks/sb_pinterest.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.distrettoduelaghi.it/home/includes/modules/boxes/bm_product_social_bookmarks.php on line 45 Warning: include(includes/languages/italiano/modules/social_bookmarks/sb_pinterest.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.distrettoduelaghi.it/home/includes/modules/boxes/bm_product_social_bookmarks.php on line 45 Warning: include(): Failed opening 'includes/languages/italiano/modules/social_bookmarks/sb_pinterest.php' for inclusion (include_path='.:/php5.3/lib/php/') in /web/htdocs/www.distrettoduelaghi.it/home/includes/modules/boxes/bm_product_social_bookmarks.php on line 45 ITINERARIO "LE ANTICHE TRADIZIONI MANIFATTURIERE LOCALI', Distretto DueLaghi
 
Italiano English

ITINERARIO "LE ANTICHE TRADIZIONI MANIFATTURIERE LOCALI'

  • Antica filanda di Comerio, oggi Municipio

  • Antica filanda di Comerio, oggi Municipio

  • Caffe' Veniani - Gavirate

  • Ghiacciaia di Bardello

  • Museo del Burattino - Villa Borghi, Biandronno

 


Tempo a disposizione: un pomeriggio o una giornata

Percorso: facile, con qualche tratto in pendenza

 

  • Stazione ferroviaria di Barasso-Comerio;

  • L’antica filanda di Comerio;

  • Caffè Veniani con i suoi dolcetti tipici Brutti e Buoni;

  •  Museo della Pipa Paronelli;

  • Ghiacciaia di Bardello;

  • Museo del Burattino;

  • Il sentiero dei Mulini.

 

Il Distretto del Commercio Due Laghi è caratterizzato, oltre che dall’offerta paesaggistica e culturale, dalla presenza di una storia antica legata al commercio e alle piccole realtà manifatturiere ed artigianali locali.

D’altra parte, come è noto, la prima risorsa grazie alla quale si è assistito alla nascita dei paesi in riva al lago di Varese, fin dalla preistoria, è stata la pesca.

Successivamente, nel corso dei secoli, sono nate numerose attività manifatturiere grazie alla capacità imprenditoriale locale.

L’itinerario tematico “Le antiche tradizioni commerciali e manifatturiere locali” vuole, appunto, riproporre, in tappe, l’evoluzione del tessuto commerciale e produttivo locale mettendolo in connessione con le realtà ancora esistenti.

L’itinerario proposto prende il via dalla Stazione ferroviaria Trenord di Barasso – Comerio.

Da qui si raggiunge facilmente il centro storico di Comerio. Passeggiando per le vie si incontrano numerosi esercizi commerciali ed alcune storiche pasticcerie e si raggiunge il piazzale del Municipio dove è situato un punto di prelievo del servizio di bikesharing del Distretto del Commercio Due Laghi.

Prima di avviarsi verso Gavirate, sarà opportuno osservare con attenzione la particolare struttura del Municipio comeriense: altro non è che un’antica filanda risalente all’ottocento, poi convertita in Fabbrica di Caffè Hag.

Quando questo itinerario verrà arricchito dalla visita alle realtà artigiano-commerciali comeriensi, sarà a questo punto possibile visitare, su richiesta, alcuni laboratori di falegnameria, come il laboratorio Paganoni il cui titolare è noto per la realizzazione di oggetti artistici di elevata qualità spesso esposti in mostre internazionali, o il laboratorio di oreficeria artistica di Enrico Ossola, anch’egli vincitore di numerosi premi per le sue raffinate creazioni.

Dal centro di Comerio si scende verso Gavirate e si raggiunge il centro storico di quest’ultimo.

Presso la stazione Trenord gaviratese è possibile lasciare la bicicletta noleggiata e proseguire passeggiando lungo la via XXV Aprile e la via Garibaldi, le “vie dello shopping” gaviratese, fino a raggiungere la piazza del Comune, di origine medievale.

Se la visita ha luogo il venerdì, per queste due vie sarà presente lo storico mercato.

Giunti in piazza Matteotti, su cui affaccia il Municipio, si incontra la celebre pasticceria Veniani con la sua affascinante atmosfera d’altri tempi: sarà qui possibile gustare gli originali Brutti e Buoni, i famosi dolcetti tipici di Gavirate.

E’ tempo per  una sosta, magari per il pranzo, tra le vie del centro, in uno dei rinomati ristoranti presenti.

Nel pomeriggio il percorso prosegue: è infatti possibile noleggiare nuovamente una bicicletta presso la Stazione ferroviaria di Gavirate e raggiungere il Museo privato della Pipa Paronelli che raccoglie centinaia di esemplari di pipe dai più tradizionali, ai più curiosi, ai più preziosi. La visita a questo piccolo Museo privato è sempre accompagnata dal proprietario e risulta essere particolarmente interessante ed istruttiva.

La tradizione della produzione artigianale e della vendita delle pipe in radica è estremamente caratterizzante il territorio tanto che ancora oggi esistono botteghe artigiane in attività.

Per chi fosse interessato, è possibile raggiungere la trecentesca Cascina Benedetto dove è ancora visibile la ruota dell’antico mulino, il primo di molti costruito sul torrente Tinella. Di queste preziose strutture purtroppo oggi non rimangono che pochi, suggestivi resti, ma è comunque interessante osservare la tradizionale architettura delle Corti nonché quel che resta di questi edifici la cui funzione fu per lungo tempo perno della vita economica locale. Per chi volesse concedersi un’ulteriore sosta, è possibile raggiungere la restaurata Corte dei Brutt dove, immerso in un’atmosfera contadina di inizio secolo, si trova un rinomato punto di ristoro il cui affabile proprietario è sempre ben lieto di accogliere i visitatori raccontando aneddoti della vita e delle tradizioni locali.

Tornando lungo la pista ciclopedonale del lago di Varese, è possibile percorrerne in tutta tranquillità un breve tratto fino a Bardello. Giunti nel piccolo comune, è possibile fare una deviazione per visitare l’antica ghiacciaia di fine settecento. Quest’edificio, dalla caratteristica architettura, è rimasto in funzione fino alla prima metà del ‘900. Qui, grazie all’accumulo nei mesi invernali di neve e ghiaccio al suo interno fatto dai pescatori stessi, veniva depositato il pesce fresco in attesa di essere venduto nei mercati non soltanto locali.

Di ghiacciaie ve ne erano molte sul lago di Varese: purtroppo oggi, di questi caratteristici edifici ne rimane un numero esiguo.

Dalla Ghiacciaia di Bardello, percorrendo il centro storico del paese con i suoi esercizi commerciali che spesso propongono prodotti gastronomici particolari poco conosciuti ad esempio presso i panettieri del luogo, si raggiunge il centro di Biandronno (è possibile depositare la bicicletta presso lo stallo presente lungo la pista ciclopedonale).

Qui, in prossimità del Comune, sorge Villa Borghi con il suo Museo del Burattino di Gualberto Niemen. Niemen è stato un famoso burattinaio artigiano: le sue creazioni sono state donate al Comune ed oggi sono visibili da tutti. La tradizione burattinaia è radicata nel territorio anche se oggi, purtroppo, sta andando perdendosi. 

Noleggiando nuovamente la bicicletta presso lo stallo di bikesharing presente presso l’imbarcadero di Biandronno, è possibile, seguendo il perimetro dell’antica torbiera, anch’essa in passato fonte di materia prima importante per la vita economica locale, tornare verso la stazione ferroviaria di Gavirate oppure, se con mezzi propri, raggiungere il “sentiero dei Mulini” che conduce fino alle sponde del Lago Maggiore lungo il quale si incontrano alcuni edifici ancora in funzione.

 

Recensioni
Le nostre proposte
ITINERARIO "ANTICHE LEGGENDE"
ITINERARIO "SAPORI DELLA TRADIZIONE LOCALE"
ITINERARIO "LE ANTICHE TRADIZIONI MANIFATTURIERE LOCALI\'
ITINERARIO "TRA LAGO E MONTAGNA"
ITINERARIO "A SPASSO NEL TEMPO"
Eventi recenti
Condividi Articolo
Condividi via E-Mail Condividi su Facebook
Condividi su Twitter

Associazione "Distretto Due Laghi" - Sede operativa: Piazza Matteoti, 8 - 21026 Gavirate VA - Italy
info@distrettoduelaghi.it P.I.03202900126
Distretto 2 laghi: finalista a SMAU per l'innovazione

logo comune di Bardello logo comune di Biandronno logo comune di Comerio logo comune di Gavirate logo comune di Travedona Monate logo ConfCommercio Ascom logo Confesercenti logo CC Campo dei Fiori